vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Challand-Saint-Victor appartiene a: Regione Autonoma Valle d’Aosta / Région Autonome Vallée d’Aoste

Cosa vedere

Challand-Saint-Victor, a 765 metri di altitudine, è frammentato in numerosi nuclei abitati, tra boschi di castagni e noci, e gode di un clima secco e riparato dai venti, mite in ogni periodo dell’anno.
Questa località fu il primo possesso della nobile e ricca casata degli Challant, le cui vicende storiche sono saldamente legate a quelle della Valle d’Aosta.

Il più insigne monumento della zona è la chiesa parrocchiale di San Vittore ; tipica chiesa di concezione architettonica valdostana a navata unica, di antica fondazione e rifatta alla fine del XVII secolo, conserva portale e contrafforti quattrocenteschi. La costruzione fu finanziata proprio dai conti di Challant, di cui si può tuttora vedere lo stemma nobiliare in una chiave di volta e sopra un contrafforte. All’interno si trova un prezioso crocefisso ligneo del ‘400.
Le rovine del castello di Villa, situate in una zona rocciosa poco dopo l’abitato di Nabian, rappresentano ciò che resta della fortezza voluta da Ebalo di Challant prima del 1300.

Numerosissime le chiesette e le cappelle sparse sul territorio comunale. Tra queste la cappella di Saint-Maxime (XII secolo) e quella di Saint-Préjet a Targnod, sorta tra devozione e fantasia popolare. Nel patois locale infatti “predzi” significa “parlare” e per questo ancora oggi si invoca il Santo a cui è dedicata la piccola cappella, affinché guarisca i bambini dalla balbuzie; in segno di gratitudine viene tradizionalmente offerto un galletto.

Poco distante, con una breve e piacevole passeggiata, è facilmente raggiungibile il suggestivo e solitario Lago di Villa, in una conca boscosa di origine glaciale incassata tra dirupi, con le acque che variano dal grigio al verde cupo. Evidente è qui il contrasto tra la vegetazione di tipo palustre e l’ambiente montano; il lago è infatti circondato da un fitto canneto e ospita varietà acquatiche ormai rare nelle Alpi.
Nei pressi della frazione Targnod, il torrente Evançon scorre stretto fra alte pareti di roccia e forma la suggestiva cascata di Isollaz, tra le più belle della Valle d’Aosta per il suo effetto imponente e per la sonorità particolare che lo spostamento d’aria produce a causa della velocità di caduta dell’acqua.
Seleziona una o più categorie

Aree d'Interesse

Cascata d'Isollaz

Nome Descrizione
Indirizzo Località Isollaz

Borghi - Ricetti - Torri - Edifici e Resti Storici

Forno di Nabian

Nome Descrizione
Indirizzo Località Nabian

Latteria di Ville

Nome Descrizione
Indirizzo Località Ville

Mulino di Isollaz

Nome Descrizione
Indirizzo Località Isollaz

Torre di Bonod

Nome Descrizione
Indirizzo Località Bonod

Castelli - Fortificazioni

Castello di Ville

Nome Descrizione
Indirizzo Frazione Villa, 62

Chiese - Oratori

Chiesa Parrocchiale di San Vittore

Nome Descrizione
Indirizzo Località Sizan, 9
Telefono 0125.967317 - 0125.929093

Ponti - Strade

Ponti Romani di Verval

Nome Descrizione
Indirizzo Località Verval

Riserve Naturali

Riserva Naturale Lago di Villa

Nome Descrizione
Indirizzo Frazione Villa

Sacrari - Cappelle Votive - Edicole - Celle

Cappella di Sizan - Madonna della Mercede

Nome Descrizione
Indirizzo Località Sizan

Cappella di Isollaz - Saint Clair

Nome Descrizione
Indirizzo Località Isollaz

Cappella di Nabian - Croce di Cristo

Nome Descrizione
Indirizzo Località NAbian

Cappella di Ollion - San Grato

Nome Descrizione
Indirizzo Località Ollion

Cappella di Targnod - Saint Préject

Nome Descrizione
Indirizzo Località Targnod

Cappella di Villa - Madonna delle Nevi

Nome Descrizione
Indirizzo Frazione Ville

Cappella di Viran - San Massimo

Nome Descrizione
Indirizzo Località Viran